un gol di Grassi decide il derby

FERRARA Si dice spesso: nel calcio contano piumini moncler saldi le motivazioni. E allora cominciamo dalla fine, quando all assalto piumini moncler scontatissimi Mattia Destro piumini moncler uomo alza a porta vuota il pallone dell a 1. Cos il derby moncler bambino outlet della moncler uomo via Emilia lo piumini moncler outlet vince la Spal, pi affamata. La Spal che fa valere il suo grande ardore all dei moncler outlet trebaseleghe due tempi, quando invece l rossobl colpevolmente molle.

Destro che alza moncler outlet online shop la palla piumini moncler del moncler saldi pareggio una penitenza per una squadra che avrebbe meritato il pari. La madre di tutte le occasioni evapora verso outlet moncler il cielo, e riusciamo a immaginare gli sfott che accompagnano queste sfide di moncler outlet online uomo campanile, e pure moncler donna quelli che, in senso contrario, avrebbe generato.

La pioggia non bagna l del pubblico di Ferrara, coreografia elegante e suggestiva, n quello dei duemila tifosi ospiti, costretti da una scelta moncler outlet serravalle del club moncler saldi outlet spalino (il match non fa parte dell ad aspettare la seconda met di settimana, e il diritto di prelazione per i tifosi locali, prima di sapere quanti biglietti sono disponibili.

Campo al limite della praticabilit inzuppato di acqua che continua a battere sul Mazza, ed subito assalto della squadra che fa di necessit virt La Spal costruisce molto, anche perch il Bologna fatica a entrare in partita. Anche perch una scelta tecnica pi che discutibile riguarda l in queste condizioni climatiche Poli, reduce da un infortunio muscolare col Genoa. E Poli, dopo appena 5 , alza bandiera bianca. Imprevedibile? Ai posteri.

Piove sul bagnato per il Bologna, dopo altri tre giri di lancetta: Gonzalez sospinge a terra Antenucci, l accentua, ma Rocchi scorge fallo da ultimo uomo. moncleroutlet-i Punizione e cartellino rosso.

Peggiore avvio per il Bologna non si poteva avere, la squadra in balia dell per lunghi minuti, ma la Spal non ha il killer istinct. Sfiora il gol con Viviani sulla susseguente punizione dell del costaricane. Sfiora i pali ancora con Grassi, che tira dal limite su corta respinta. Poi il Bologna trova finalmente campo, sebbene qualcuno non capisca come sia importante lottare qualche metro pi moncler bambino outlet indietro. L Leeds fa scorrere e dal fondo crossa, Lazzari, ci sono solo maglie biancazzurre davanti a Mirante, spara altissimo. Prima della fine del tempo, il nervosismo fa cinque ammoniti, quattro spallini, ma Donsah, in ritardo su Kurtic, quello che rischia maggiormente la cacciata anzitempo.

Ripresa. Subito il gol partita, su azione d Grassi rincorre un pallone respinto dalle torri difensive rossobl e trova una difficilissima coordinazione, oltretutto di controbalzo. La fortuna aiuta l la palla passa tra molte gambe nell strapiena e si infila nell alla sinistra di Mirante, imprendibile.

Il gol ha per l di impaur la Spal e scuote il Bologna. La superiorit numerica non si vede pi col passare del tempo il baricentro spalino si abbassa notevolmente, mentre gli ospiti trovano spesso corridoi laterali, mancando per al momento dell passaggio. Verdi pesca Destro all del dischetto, ma il colpo di testa del centravanti da difensore: a liberare. Non che Meret debba intervenire, ma il Bologna spinge molto, Donadoni azzardato nelle scelte iniziali indovina invece i cambi: Avenatti d sostegno alla manovra pi di Destro e Orsolini al posto di un buon Masina, domina sul lato sinistro. Nel recupero, Mattiello si prende il secondo giallo su un Di Francesco (maltrattato dalla difesa spallina). E tardi? No, perch moncler bambino saldi all assalto Orsolini confeziona un tiro cross che taglia fuori tutti, sorprende Meret, ma anche Destro: alto.

I tre punti restano a moncler outlet Ferrara, la Spal pu continuare a sperare.

SPAL: Meret Cionek, Vicari, Felipe Lazzari (89 Simic), Grassi, Viviani (66 Everton), Kurtic, Mattiello Antenucci, Paloschi (73 Floccari). All. Semplici

BOLOGNA: Mirante De Maio, Gonzalez, Helander Di Francesco, Poli (dal 5 Donsah), Pulgar, Dzemaili, moncler saldi uomo Masina (78 Orsolini) Verdi (58 Avenatti) Destro. All. Donadoni.